La storia

UNIMA – Associazione Internazionale dei Marionettisti (nella sua prima dizione}- è la più antica associazione culturale nel mondo.

Nasce a Praga, in Cecoslovacchia, il 20 maggio 1929, in occasione del Congresso dei marionettisti cechi. A questo evento furono invitati per l’occasione artisti e studiosi provenienti dalla Bulgaria, Jugoslavia, Germania, Romania e Unione Sovietica.

L’idea di fondare una associazione internazionale prese forma in una atmosfera di festosa amicizia nei locali del teatro Rise Loutek (Il regno delle marionette) situato nei sotterranei della Biblioteca Municipale di Praga.

L’UNIMA (Union Internationale de la Marionnette} molto velocemente superò la piccola cerchia d’amici per diventare un organismo mondiale dando vita alla prima struttura internazionale di associazionismo teatrale.

I primi soci di UNIMA dopo Praga, si incontrarono a Parigi sempre nel 1929, poi ancora a Liegi nel 1930. L’incontro, che ebbe luogo a Ljubjana nel 1933, fu l’ultimo prima dello scoppio della Seconda  Guerra Mondiale. Ad esso parteciparono rappresentanti di quattordici nazioni e, fatto eccezionale, anche un giovane rappresentante degli Stati Uniti d’America.

Neanche la guerra però riuscì a rompere le relazioni che i marionettisti avevano stabilito fra di loro, perché  con ogni mezzo essi riuscirono a mantenere vivi i contatti fra di loro.

Una vera e propria prova del fuoco che testimoniò l’indistruttibilità e la solidarietà di questa Associazione Teatrale e che ne fece presagire gli sviluppi futuri.

Nel 1957, nuovamente a Praga, ebbe luogo il primo incontro internazionale  di UNIMA del Dopoguerra.  Con questo congresso le attività furono rilanciate e l’ evento segnò, almeno per i burattinai la fine della “guerra fredda” E’ a partire da quegli anni che nasce Unima quale oggi la conosciamo: un vero e proprio centro internazionale strutturato dal punto di vista organizzativo che lavora nel mondo per la promozione del teatro di figura come strumento di pace e solidarietà.

Naturalmente questo risultato non è stato raggiunto se non dopo un progressivo avvicinamento a principi sempre più democratici nella conduzione dell’associazione attraverso la formulazione di statuti via via più aperti al coinvolgimento degli iscritti.

Fino ad arrivare alla redazione nel 1992, nel Congresso di Ljubljana di uno statuto che permette a tutti i paesi membri, al di là del loro potere economico, di partecipare durante i congressi al Consiglio con consiglieri eletti proporzionalmente al numero degli iscritti

Prima del Congresso di Ljubljana, dopo molti congressi svoltisi in Europa, nel 1980 si tenne il primo Congresso negli Stati uniti, a Washington, nel 1988 in Giappone, nel 2004 a Perth in Australia,  nel 2012 a Chendou in Cina a dimostrazione che Unima è ormai una associazione dal respiro mondiale con 99 paesi partecipanti e più di 5000 iscritti.

AI Presidente e al Segretario generale si affiancano Commissioni territoriali e Commissioni di studio.  La sede di Unima è in Charleville Mézières (Francia} dove si trova anche l’Istituto Internazionale della marionetta e la Scuola Superiore Nazionale delle Arti della Marionetta (ESNAM)

Unima, con l’appoggio di UNESCO, ha pubblicato l’Enciclopedia Mondiale  (WEPA) delle Arti della Marionetta, edita in francese (Entretemps) e presentata per la prima volta al Festival Mondiale di Charleville Mézières nel settembre 2009 ( ora tradotta on line in tre lingue – Spagnolo, Inglese e Francese)

Dopo il succedersi di Presidenti e Segretari di varie nazionalità gli attuali Segretario e Presidente sono rispettivamente Idoya Otegui  (Spagna) e Dadi Pudumjee ( India)

Comitato Esecutivo UNIMA Internazionale  (2016-2020)

  • Dadi D. Pudumjee, Presidente di UNIMA, Presidente della Commissione di Giustizia  Sociale
  • Idoya Otegui, Segretario  Generale di UNIMA
  • Lucile Bodson, Tesoriere di UNIMA
  • Manuel A. Morán, Vice-presidente di UNIMA, Presidente della Commissione delle  Tre Amariche
  • Karen Smith, Vice-presidente di UNIMA, Presidente della Commissione Pubblicazione & Scrittura Contemporanea
  • Check Amadou Alheri Kotondi, Presidente della Commissione Africa  (2016-2018)
  • Hamidreza Ardalan, Presidente della Commissione del Patrimonio
  • Cariad Astles, Presidente della Commissione di Ricerca
  • Albert Bagno, Presidente della Commissione del Medio Oriente e dell’ Africa del Nord
  • Stanislav Doubrava, Presidente della Commissione  Statuto
  • Katarina Klančnik Kocutar, Presidente della Commissione Comunicazione  & Relazioni Pubbliche
  • Boris Konstantinov, Presidente della Commissione dei Giovani
  • Livija Kroflin, Presidente della Commissione Formazione Scolastica,  Sviluppo & Terapia
  • Louise Lapointe, Presidente della Commissione  Festival Internazionali
  • Tito Lorefice, Presidente della Commissione di Formazione Professionale
  • Helena Nilsson, Presidente della Commissione Europa
  • Pierre-Alain Rolle, Presidente della Commissione di Cooperazione
  • Tang Dayu, Presidente della Commissione  Asia-Pacifico