Quali articolazioni e cooperazioni tra le reti teatro di figura territoriali, nazionali e internazionali? Un Atelier nel quadro dell’Assemblea Generale di THEMAA (UNIMA Francia).

Mercoledì 9 giugno, dalle ore 14.00 alle ore 16.00, nel quadro dell’Assemblea Generale di THEMAA (UNIMA Francia), si è svolto un Atelier online dal titolo “Quali articolazioni e cooperazioni tra le reti teatro di figura territoriali, nazionali e internazionali”. Questo Atelier è stato organizzato in collaborazione con UNIMA Italia, la Fédération des Arts de la Marionnette en Occitanie (FAMO), il raggruppamento POLEM (PACA), il Collectif des Marionnettistes en Région AURA. Hanno partecipato anche professionisti del teatro di figura spagnolo e di UNIMA Federazione Spagna. Per UNIMA Italia erano presenti come promotori dell’incontro, Valter Broggini, Fabrizio Montecchi e Valeria Sacco e, inoltre, Alessandra Amicarelli e Albert Bagno. A che bisogni rispondono le differenti organizzazioni territoriali esistenti? Quali rapporti e dinamiche si possono attivare tra questi livelli di strutturazione nel momento in cui la solidarietà, la cooperazione e l’interconnessione sono sempre più necessarie? Queste sono state alcune delle domande da cui si è partiti per iniziare ad approfondire la conoscenza tra entità ed esperienze molto diverse tra loro. Da un lato la situazione spagnola con la struttura federale di UNIMA Spagna composta dalle tante UNIMA regionali, dall’altra la situazione italiana con UNIMA Italia, dal carattere fortemente nazionale ma attenta e sensibile alle esigenze dei territori (vedi l’esperienza UNIMA Italia Piemonte illustrata da Valeria Sacco). In mezzo la Francia, con la potente struttura centralizzata di THEMAA ormai in dialogo con i tanti raggruppamenti territoriali sorti negli ultimi anni (vedi FAMO, POLEM,
AURA). Dall’Atelier, preparato con cura nei mesi precedenti, sono poi uscite molte idee su come creare ponti, sinergie e progettualità comuni, sempre nel rispetto delle rispettive specificità. Sono state delineate concrete piste di lavoro dalle quali partire già dai prossimi mesi. Un esempio: nei siti web di ognuna di queste organizzazioni sarà aperta una finestra informativa sull’attività degli altri per creare una
circolazione di idee e lo scambio di buone pratiche. A fianco di questo percorso incentrato sul rapporto tra strutturazioni nazionali e territoriali, UNIMA Italia e THEMAA stanno costruendo insieme un altro percorso di collaborazione che ha come obiettivo la sperimentazione di nuove forme di relazione tra Centri Nazionali Europei. Di questo si parlerà nell’incontro organizzato da UNIMA Italia e THEMAA nel quadro delle attività UNIMA per il Festival FMM 2021, à Charleville-Mézières, il 22 settembre, dalle ore 18.00 alle 20.00.